LA CREDENZIALE, LA SCELTA DEL CAMMINO E L’ACCOGLIENZA

 

CHE BELLO RICEVERE I PELLEGRINI IN PARTENZA!

un altro dono del cammino

SILVIA E LAURA

 

 Distribuire le credenziale  è come fare il cammino. Qualche giorno fa, sono venute Silvia e Laura per ritirare le credenziali per il loro primo cammino a Santiago che inizieranno quest’estate. Lo hanno fatto con grande anticipo perché  per loro è un desiderio prioritario.  Mi hanno detto  che considerano l’inizio del loro cammino qui a casa mia dove hanno fatto la prima foto del cammino e subito dopo un’altra foto che noi pellegrini siamo abituati a fare al nostro mezzo di trasporto, come delle vere professioniste  !

I piedi

 

Preferiamo di gran lunga consegnare  la credenziale  nelle mani di pellegrino : la consegna a distanza

avviene proprio in extremis  quando si sia verificata l’indisponibilità del richiedente.

 E’ sempre  stato bello l’incontro con chi  si sta mettendo in cammino ed in particolare  per Santiago.

Le  motivazioni sono  profonde a differenza dei nostri cammini affrontati  più un  trekking mancando loro la “ magia”  anche se  la bellezza dei luoghi è indiscutibilmente  maggiore . Lo dimostra il fatto che molti di noi vanno a Santiago alternando il nostro cammino al percorrere le nostre Vie. Pensateci bene ! Molto é dovuto  alla carenza delle accoglienze sempre a rischio per il cambio di atteggiamento dei proprietari dei locali ( vedi Viterbo) e dalla poca generosità del donativo pensando, da approfittatori della disponibilità degli  ospitaleri  che sia un servizio dovuto.  E’ ben noto che le accoglienze private non  ricevano nessun aiuto dalle Amministrazioni , anzi il loro lavoro è ostacolato  da regolamenti burocratici allucinanti! Da parte loro  le Amministrazioni locali che hanno ricevuto ii finanziamenti Regionali non sono in grado di accogliere con calore  anzi lo taglieggiano con listini prezzi come questo:

 

Comune San Miniato_

 

Pensate ad un pellegrino straniero che si trova davanti questo listino prezzi! ALLUCINANTE !!!

La Francigena non decolla non questo tipo di gestione, nonostante i molti pellegrini nostrani si diano molto fare con entusiasmo amore e dedizione.

Franco